Bancarelle

18 marzo 2010

.

.

.

.

Bancarelle

.

come amanti di cui mai avrei avuto il tempo
di godere, erano migliaia, allineati
secondo i criteri più vari, o ancora impilati,
o gettati alla rinfusa dentro cesti,
con l’etichetta collettiva del prezzo,
basso, davvero,
ed erano arrivati a quella spiaggia
tramite i più diversi fiumi, e l’andare e venire
delle maree, questi piccoli
coacervati di memoria, ora indifesi,
sulla soglia dell’inutilità, dell’abbandono per sempre,
eppure ciascuno di loro a suo tempo
concepito, scritto e stampato
per trasmettere vita, consapevolezza, coscienza,
e ora eccolo lì, nel mucchio grande
del riciclato, del quasi buttato via,
implorante tra i tanti, ciascuno
di loro, di essere scelto, e ancora una volta
sfogliato, letto, goduto

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2004)

Annunci

Una Risposta to “Bancarelle”

  1. parli dei libri
    forse sei stato al mercatino dell’usato e hai potuto scrivere una poesia per accarezzare ancora quei libri che forse non andranno mai letti, forse resteranno solo a fare bella mostra nelle bancarelle…o forse qualcuno li acquisterà per puro collezionismo, o chissà dove finiranno tutti i libri del mondo un giorno, sapranno resistere alla tecnologia?
    tutoto questo mi ricorda un po’fahrenheit 451
    ciao daniele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: