Straniero

12 maggio 2011

.

.

.

.

Straniero



se io ritornassi dopo
lungo tempo via, straniero
ormai, esausto, oscuro,
la barba lunga ingrigita,
lo sguardo schivo del profugo,
pure a te irriconoscibile,
tu mi faresti lavare
i piedi, mi inviteresti
al pranzo dei tuoi potenti
ospiti, permetteresti
a questo sconosciuto
che ti è parso riconoscere,
di prendere in mano l’arco
sterminatore che fu
del tuo scomparso marito?

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
(2011)

Annunci

Una Risposta to “Straniero”

  1. magari l’odissea rivista in chiave moderna
    Penelope tesserebbe il lenzuolo più bello per il talamo d’amore e poi l’arco lo lascerebbe a Cupido….
    .
    ..

    ognuno ha la sua Itaca
    quanti Ulisse ci sono ora
    perduti nel mare

    ciao daniele

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: