mi salvava un tormento indistinto

16 agosto 2011

.

.

.

.

.

.

mi salvava un tormento indistinto
come un desiderio di desiderare
una voglia di vita
di mancanza

e poi così, di colpo
mescolando il risveglio e lo stupore
(temporale ad oriente
tra la notte e il mattino)

ora il mio occhio ispeziona le onde
senza direzione nella baia
(in un attimo piove)

.

.

.

.

.

.

.

.


Pubblicata in La nostra vita, e altro, Udine, Campanotto editore, 2004

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: