Signora dei Treni del Ritorno

8 febbraio 2013

.

.

.

.

Signora dei Treni del Ritorno


Signora dei Treni del Ritorno, Signora della stanchezza che
vede la fine, che si guarda attorno, dove altre stanchezze
trattengono una tiepida illusione di riposo, Signora degli
occhi che si abbassano, del libro dalle linee che si spengono, degli
auricolari e degli iPhone, delle conversazioni fàtiche, della
luce del crepuscolo che sfuma nella notte del nostro arrivo,
Signora dei treni dell’arrivo, oh Signora estenuante, dolente,
caracollante oscillante sino alla tua estrema liberatoria stazione

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
(2012)

Annunci

2 Risposte to “Signora dei Treni del Ritorno”

  1. Mi sento sempre in colpa per non commentare mai i tuoi post qui, ma è che mi riesce sempre molto difficile commentare la poesia, non so neanch’io perché.
    Solo per dirti che quelle “conversazioni fàtiche” (che poi io tendo sempre a leggere “fatìche”, ma si tratta di un mio problema atavico con la funzione fàtica del linguaggio) mi piacciono davvero tanto.
    Ciao
    S.

  2. sergio said

    A me invece appaiono come il momento in cui la poesia inizia a indebolirsi a e “cadere”. Ma vivaddio ognuno interpreta e non è critico di nulla.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: