Signora delle Parole

22 febbraio 2013

.

.

.

.

Signora delle Parole


non so, Signora delle Parole, se posso davvero
amarti come si converrebbe a un dio, i tuoi attrezzi
rimasti troppo secchi, aguzzi, fragili, sono
come esatte scaglie di vetro, acuti al punto
che li useremo per ferire, dichiarare
come le cose non possono non stare, ma per questi versi
per queste rime disastrate sono inutili, non parlano,
non sorridono più

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
(2012)

Advertisements

Una Risposta to “Signora delle Parole”

  1. poetella said

    questi versi…tagliano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: