Replay: Dopo la musica di Tuva

25 giugno 2013

.

.

.

.

Dopo la musica di Tuva

.

ora è silenzio, disciolta l’attenzione
dal gesto di un capitolo lontano, così pieno
in sé di neve, di fiumi, di ritmi e di silenzi,
dove il disgelo insegna ai sassi
a cantare, a volare alle nuvole
leggere verso quel mare da qui tanto perduto
come mai da nessun altro posto al mondo

quando stregati restammo ad ascoltare
questo sciamano astruso, questo espandere
nel limine dell’aria che ci avvolge
un sibilo di tundre senza fine

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2008)

2 Risposte a “Replay: Dopo la musica di Tuva”

  1. fattorina1 said

    Mi piace questa poesie lieve, tenera , che fa cantare il disgelo e ci avvolge la voce in gola per nuovi, più distesi, canti.
    Narda

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: