bisogna sognarla abbastanza una città

26 luglio 2013

.

.

.

.

.

.

bisogna sognarla abbastanza una città
perché diventi reale
concreta a sufficienza da riempire i nostri sensi
di relazioni e segni e previsioni
________sul disegno della prossima grondaia
________sullo scorcio dietro l’angolo imminente
________sulle case da qualcuno vissute tutti i giorni
________che non potremo visitare mai

gli occhi non sono sempre i nostri
quelli che vedono e sono visti
intrecciati nel labirinto di occasioni
che affollano questi muri e queste scale
________queste vie affollate dalle vite altrui
________che ci vedono e sognano
________perché noi si possa a nostra volta
________divenire reali

.

.

.

.

.

.

.

.


Pubblicata in La nostra vita, e altro, Udine, Campanotto editore, 2004

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: