Banaras

2 gennaio 2015

.

.

.

Banaras

.


come fosse una Venezia spalmata di scivolose
merde di vacca, in cui l’acqua le ingloba salendo, metro

dopo metro per le strade strette, in cui anche l’acqua è sacra
e non la si può fermare nemmeno mettendo in mezzo

le tanto più sacre vacche, che producono la merda
che l’acqua lava, che l’acqua rende sacra parte di

sé, una Venezia bagnata con un grande fiume sacro
che l’abbondanza di merde sciolte non renderebbe più sacro

tantomeno se ti entra in casa adornandoti i muri
della tenue tinta gialla della merda differita,

mentre poco più in là bruciano i fuochi di tutti i morti
che hanno scelto di morire nella Venezia di vacche

incontinenti e tranquille, che eternamente ti guardano
quasi come tu non fossi tu, quasi come tu fossi

Shiva

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: