Ho ricordato

29 novembre 2019

.

.

.

Ho ricordato

.


ho ricordato il sapore della morte, dimenticato
il flusso per un momento delle ricorrenze che

ce ne tengono lontani, mi sono immerso nel gusto
amaro del tuo morire, acido dei corridoi

dalle luci bianche, aspro ma mellifluo, scivolare
della vita dalla vita a questo altro scivolare,

al miele dell’aspro nulla, al compianto del tuo silenzio,
sapore che sale dentro, amaro d’arterie, di esofagi,

flussi e riflussi del giorno esiliato dalle finestre
al giardino dell’inverno cui si apparterrebbe solo
che lo potessimo fare, mentre il sapore il sapore

il sapore lo ricopre a sua volta, dimenticato
il fluire naturale degli affetti, dei tuoi gesti

di ieri

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2015)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: