tenerezza, sogno la voce astratta degli occhi, i corpi

24 dicembre 2019

.

.

.

.

.


tenerezza, sogno                  la voce astratta degli occhi, i corpi
trasmigrano in mezzo                     alle anime, e c’è lui e c’è lei,
i corpi conoscono                   il sogno che muove le loro anime,

il silenzio celebra                         la liturgia più antica al mondo
dove non ci sono                    anime se non quelle serpeggianti
della pelle, sogno                         tenerezza che muove la pelle,

gli occhi riconoscono                             nel silenzio delle parole
l’abbandono ai sensi,                          tralucono i corpi l’energia
che non trova nome,                      liturgia dell’anima più densa

ci svegliamo all’alba    e il sonno non ci acceca più, scambiamoci
questa vita zitti,                                                     combaciati

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: