non pensare al Baltico, la risacca corre ugualmente

31 dicembre 2019

.

.

.

.

.


non pensare al Baltico, | la risacca corre ugualmente
sui tuoi sessant’anni, | l’alta marea ha lasciato il suo segno
su tutta la spiaggia, | il Baltico è rimasto quarant’anni

più indietro, toccati | le ossa, le senti sotto la pelle,
sono come accenti | sulla sillaba giusta, rimangono
ancore dell’esserci, | non le toccherà l’alta marea,

la notte la senti | che mormora, che ti trascorre dentro,
la mattina porti | la tua carne sulla lunga sabbia
bagnata, ti portano | lontano le gambe, lo sguardo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: