non la notte, non il caso, muoviamo le labbra senza

25 febbraio 2020

.

.

.

.

.


non la notte, non   il caso, muoviamo le labbra senza
che escano parole   intere, non ci appartiene mai nulla,

non la casa, non   le ossa, né tantomeno le cose,
il fuoco del tempo   crepita fuori di noi, è inverno
intorno alle ossa,   l’inverno sbriciolava le cose,

non ci apparterrà   la notte, non controlleremo il caso,
le labbra non baciano   più, sono bruciate, crepitano

sobbalzi di voce,   non ricordiamo, è l’inverno a gridare
per noi, nella casa   rimasta fredda nella notte spenta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: