ricordo che era viva ed era calda, poi tremava

3 marzo 2020

.

.

.

.

.


ricordo che era   viva ed era calda, poi tremava
ed era la lepre   di sangue che ci ricorda tutti

i sangui del mondo,   perché la sua carne finale
ci stava davanti   e tremava, ed eravamo noi

eravamo noi,   noi eravamo quelli, quelli che avrebbero

dovuto salvarla,   né potevamo, e nemmeno poi
davvero importante   che davvero vivesse, meglio quel

tremito più forte,   dopo, che metteva fine al dubbio
rendendola cosa,   uccidendo lo sguardo e l’imbarazzo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2019)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: