sono corpi belli di morti, che vecchiezza non colse,

1 dicembre 2020

.

.

.

.

.


sono corpi belli. .di morti, che vecchiezza non colse,
artista il destino,. .che troppo presto li separò

ma senza invecchiare,. .senza ferite, la bocca bella
come un cuore aperto,. .l’azalea fermata nell’occhiello
nell’ora di maggio,. .nel centro del destino, senza anni

grigi, il cuore caldo,. .i reni pieni di scintille, gli occhi
sono come gatti. .in un vecchio sonetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2020)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: