Replay: Il mio ritmo

11 luglio 2021

.

.

.

Il mio ritmo

.


il mio ritmo segna il passo, le mie parole a fatica
fuoriescono dal bozzolo, è troppo densa la trama
di illusioni contrapposte che lo induriscono, vedi
cosa rimane

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Replay: Hai scavato

27 giugno 2021

.

.

.

Hai scavato

.


hai scavato alle radici, sei stata riconosciuta
come di qui, non ti basta più piangere adesso, adesso
che sei di qui ma non puoi veramente diventarlo,
adesso che non puoi più e non ancora diventarlo,
ora che vivi a cavallo e nella tua stabilità
vivrà sempre il tuo non essere né una casa né l’altra

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Replay: Essere veri

9 maggio 2021

.

.

.

Essere veri

.


essere veri, restare veri, rimanere vivi,
essere vivi, essere, guardarsi attorno, osservare
la vita vera che vive, la vita che veramente

si fa guardare, la vera osservatrice del mondo,
la vita che è vera, essere autenticamente vivi,

veramente veri, gonfi d’orgoglio per la verità
radicale della vita, essere, essere, essere,

rimanere, stare vivi, restarsene tutti veri,
tutti i giorni, tutto il tempo, senza dubbi, senza tregua

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

.

.

.

Essendo precipitato

.


essendo precipitato nell’incertezza del ruolo
di seduttore non riesci a farti trasmettere il modo
atteso della tua azione nei confronti dell’oggetto

supposto del desiderio, non serve che tu diriga
i vettori del tuo sguardo verso chi già riconosce
l’incapacità che sta a monte del non saper fare,

radicata nell’assenza del saper desiderare
quello che desiderare è normale, nemmeno il sesso
smuove questa anoressia di vita

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Replay: Eccomi qui

11 aprile 2021

.

.

.

Eccomi qui

.


eccomi qui, sto scendendo a Rimini, c’è una signora
dai capelli rossi e il naso adunco che nervosamente
si guarda attorno, ha paura che se non tiene in controllo

direttamente le cose queste si sciolgano in fumo,
oppure magari sta soltanto guardandosi attorno
per capire come fare a fumarsi una sigaretta

prima che il treno da Rimini inizi il prossimo balzo
asettico per Cesena, Forlì Faenza Bologna,
Modena Parma Milano, Lugano Zurigo Basel,

tutto il mondo oltre i confini periferici di Rimini,
tutto il mondo dentro il fumo che si perde alle mie spalle
tutto il mondo che si perde

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

.

.

.

Ecco gli ostacoli

.


ecco gli ostacoli, arrivano dalla deriva di
quello che è stato, nascondono il mondo ai sensi nel nome
di un altro mondo, scompaiono tutte le cose vere,
vince la tua vita oscura

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Replay: Di cui sono fatti

27 dicembre 2020

.

.

.

Di cui sono fatti

.

 

di cui sono fatti i sogni, qualche volta, in qualche luogo,
di cui siamo fatti noi, per qualche tempo, in qualche luogo,
di cui rimangono voci, lungo i secoli, per sempre

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.
.

(2013)

Replay: Dentro il sogno

22 novembre 2020

.

.

.

.

Dentro il sogno

.


dentro il sogno non si dorme non si sogna non si crede
che l’illusione pervada la realtà che ci circonda

nell’abisso dentro il sogno non c’è spazio per il sonno
si vive un reale all’ultimo stadio che non ha fughe

che risulta seccamente essere quello che è
meraviglioso se bello senza scampo quando brutto

i sogni non hanno sogni non c’è un grado successivo
della mia immaginazione

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

.

.

.

.

Come stremata tu resisti

.


io non so come stremata tu resisti in questo lago
d’indifferenza che è il cuore non so come tu resisti

come resisto io stesso alla mia stessa indifferenza
al mio cuore crudo io come possa nuotare con

questa mia disinvoltura e resistere in questo lago
d’indifferenza che è il cuore quello che è il tuo ed è anche

nello stesso tempo il mio, così sensibili ambedue
al reciproco improvviso ritrovarsi identici

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

.

.

.

.

C’è un respiro strano

.


c’è un respiro strano fuori dalla mia finestra un rantolo
di città che si sta dando da fare un sospiro di
automobili che lasciano la propria stria sonora

e tutte insieme si trovano trasportate dall’aria
salendo piano per piano finestra sopra finestra
sino ai sussulti del sonno che in teoria almeno in teoria

dovrebbe pian piano avvolgermi, avvolgendomi sgarbate
a loro volta, esse stesse un cilicio sottile

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

.

.

.

.

Battiti che si riflettono

.


battiti che si riflettono sul riflesso di battiti,
battiti vitali, cuori di membrana di tamburo,
ritmi che ritmano il cuore, battiti d’ali del cuore,
ritmi del riflesso verde, ritmi del riflesso grigio,
cuori di ritmi di ali, batte il tamburo del cuore

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

Replay: Bastarda

26 luglio 2020

.

.

.

.

Bastarda

.


argomentare è argomentare, siamo buoni tutti, ma
suggerire in modo che l’astante creda di poter
capire e si metta a fare quello che crede che gli
sia utile e invece è utile prima di tutto a te

questa è bastarda grandezza, memorabile slealtà

 

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

Replay: Alle promesse

24 maggio 2020

.

.

.

.

Alle promesse

.


alle promesse degli occhi disattese, alle promesse
disattese dei suoi occhi, bisogna comunque credere,

bisogna comunque illudere quanto si può sottrarre
alla ragione, che grida attenzione attenzione non

puoi permetterti di credere davvero a quello che
sai non essere possibile, comunque bisogna credere

al tuo bisogno di credere che i simboli siano segni
di un vero al di là del vero, perché i sensi percepiscono

davvero tutte le buie ragioni dei sogni

 

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

(2013)

 

poi ancora
(2013)

Da Distonia, Kurumuny, 2018

 

 

 

ora, nell’ora dell’ora
(2013)

Da Distonia, Kurumuny, 2018

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: